Intervista alla “piccola” donnaalcontrario

Intervista alla “piccola” donnaalcontrario

È passata una settimana e il nostro giro del mondo prende sempre più forma.

Sono ancora in alto mare ma abbiamo ancora due mesi buoni per organizzarci al meglio.

Con la perfezione ho fatto pace da tempo.

Le paure e i limiti emergono ogni tanto ma ho la chiara consapevolezza che facciano parte del gioco.

Per quanto mi riguarda, cercherò di fare del mio meglio e, per il resto, mi affiderò all’Universo.

Un po’ per gioco, un po’ per caso, ho chiesto all’ “altra parte del viaggio” di raccontarvi la sua versione di questa avventura.

Un’intervista assolutamente inedita, anche per me. Un’intervista che mi ha divertito e mostrato ancora una volta quanto la sua natura di bimba sia grandiosa e saggia, anni luce più della mia.

Vi lascio, quindi, a lei, la mia “piccola” donnaalcontrario con l’augurio che possa divertire anche voi, come ha fatto con me.

P.s. L’intervista è completamente fedele alle sue parole, punteggiatura compresa. Perciò abbiate pazienza se troverete gli errori grammaticali comuni a una bambina di 10 anni. Ho pensato che “correggerla” le avrebbe fatto perdere parte della sua purezza.

ENJOY!

alt= intervista alla piccola donnaalcontrario 1

INTERVISTA ALLA “PICCOLA” DONNAALCONTRARIO

 

N: E ALLORA, CUCCIOLA, CHE NE PENSI DI QUESTO VIAGGIO IN GIRO PER IL MONDO?

C: Penso che sia una cosa emozionante e bellissima perché scopriremo cose bellissime e vedremo cose che non abbiamo mai visto. Rideremo un sacco e ci terremo segrete le cose tra femmine io credo, anzi ne sono certa che questo viaggio per il mondo sarà un viaggio indimenticabile perché saremo io e te esattamente dall’altra parte del mondo. Teniamoci pronte!

N: C’È UN POSTO TRA QUELLI CHE VISITEREMO CHE TI INCURIOSISCE DI PIÙ?

C: Sì, i posti che mi incuriosiscono sono tutti perché: Bali non l’ho mai vista e mi piacerebbe vederla. Una che mi incuriosisce tanto è New York perché è piena di gente come me e dopo quella storia di quel ragazzo che mi hai raccontato e che ridiamo sempre*, mi incuriosisce, e poi lì posso farmi le acconciature. A Los Angeles mi piacerebbe incontrare Katy Perry.

alt= intervista alla piccola donnaalcontrario 2

N: E DELLA TUA MAMMA? PENSI ANCHE TU COME MOLTI CHE È TUTTA MATTA?

C: No, io credo che non è tutta matta come dicono gli altri perché per me invece è coraggiosa insomma saremo dall’altra parte del mondo solo io e te, non conosciamo nessuno. Bè diciamo che è un’avventuriera, più che l’avventuriera del bosco, l’avventuriera nel mondo, cioè a conoscere e a vedere paesi che non abbiamo mai visto. Quindi è stupefacente perché non è da tutti fare ciò che faremo noi.

N: 2 MESI LONTANE DA CASA SONO TANTI. COSA TI MANCHERÀ DELL’ITALIA?

C: Dell’Italia mi mancherà il cibo, la pasta in particolare. Poi mi mancherà papà, i miei compagni di classe, le maestre e L. (la sua amica del cuore), i nonni e gli zii di Milano e della Sicilia e anche i cugini e dovremmo chiamare la nonna M. e il nonno E. perché se no non si sa mai, li facciamo preoccupare.

alt= intervista alla piccola donnaalcontrario 3

La mia cucciola vi ha svelato un paio di tappe del nostro viaggio. La prossima volta vi racconterò l’intero itinerario e, come dice lei, “teniamoci pronte”!

Mi sa che ne vedremo delle belle 🙂

 

*questa fa parte delle cose segrete tra noi che non posso rivelarvi 😉

4 thoughts on “Intervista alla “piccola” donnaalcontrario

  1. Ero davvero super cuoriosa di leggere questa particolare intervista e devo dire che le mie aspettative sono state ripagate! Non vedo l’ora di sapere di più su questa vostra avventura e se incontrate Katy Perry fatele un saluto anche da parte mia

Rispondi