10 posti instagrammabili di Roma al contrario

I 10 migliori posti a Roma per scattare fotografie insolite.

La mia storia d’amore con Instagram è iniziata agli esordi del social, quando tutto era più spontaneo e non si aveva a che fare con profili finti e gente che ambisce a fare l’influencer in modo scorretto.

All’inizio era tutto una sperimentazione, almeno per me, che non avevo ben chiaro quale direzione dare al mio profilo.

Ma poi “galeotta fu” una foto, una foto che aveva come protagonista quella che, da allora, è diventata la mia modella preferita in assoluto: Roma.

In molte/i mi hanno chiesto di raccontare quali sono i posti instagrammabili di Roma che amo di più.

Ci ho pensato a lungo e ho deciso di raccontarli in questo post in cui non ti mostrerò i luoghi più instagrammabili della città eterna, quelli che conosci già, come il Colosseo o Trastevere.

Ti racconterò dove scattare belle foto a Roma, sì, ma nei luoghi che ho scoperto in questi quindici anni di vita romana.

Luoghi al contrario, meno conosciuti, e che per me sono le vere chicche della città che, ancora oggi, nonostante l’incuria in cui versa, reputo la più bella del mondo.

In regalo ebook I 5 pilastri del cambiamento

Insoliti posti instagrammabili di Roma

1 – Clivo di Scauro

Parto dalla scoperta più recente: Clivo di Scauro.

A due passi dal Colosseo e dal Circo Massimo, Clivo di Scauro è una stradina in salita che va verso il quartiere Celio. Risale all’epoca imperiale, ma la cosa che la rende così interessante dal punto di vista fotografico sono i suoi archi, rifatti durante il medioevo, che regalano un bellissimo gioco di luci e ombre.

Percorrendo il Clivo, troverai la basilica dei Ss. Giovanni e Paolo che merita senz’altro una visita.

Clivo di Scauro è sicuramente tra i luoghi segreti da fotografare a Roma.

Clivo di Scauro Roma Unadonnaalcontrario
Clivo di Scauro

2 – Arco degli Acetari

Da Campo dei Fiori, prendi via del Pellegrino. Poco distante, sulla sinistra, ti ritroverai in uno degli angoli di Roma che amo di più: l’Arco degli Acetari.

Le case color “Roma” (io chiamo così il colore tipico degli edifici del centro, tra l’arancio e il rosso pompeiano), gli alberi di vite, gli scalini, rendono questo cortile interno uno dei posti instagrammabili di Roma per eccellenza..

Posti instagrammabili di Roma
Arco degli Acetari

3 – Colosseo Quadrato

Ci spostiamo nel quartiere Eur per approdare al Palazzo della Civiltà Italiana, conosciuto come il Colosseo Quadrato.

Con i suoi 54 archi, la struttura in travertino e la chiara impronta fascista, il Colosseo Quadrato resta una delle costruzioni più scenografiche della città.

Non a caso è stato protagonista di pellicole cinematografiche indimenticabili: Roma città aperta di Roberto Rossellini, di Federico Fellini, Il ventre dell’architetto di Peter Greenaway sono solo alcune.

Dal 2015 è sede degli uffici di una delle più importanti case di moda italiane, FENDI.

Colosseo Quadrato posti instagrammabili di Roma
Io al Colosseo Quadrato: tra le location fotografiche più belle di Roma

4 – Gazometro

Tra i luoghi più instagrammabili di Roma ce n’è uno che amo moltissimo e che forse è il meno conosciuto dai turisti.

Anch’esso amato dai grandi registi del cinema, Ferzan Ozpetek ne ha fatto un emblema, il Gazometro è un esempio di architettura industriale e risale ai primissimi anni del ‘900.

Si trova nel quartiere Ostiense. Se ti trovi lì, ti consiglio di fare un giro in zona per ammirare uno dei più significativi esempi di street art a Roma.

gazometro unadonnaalcontrario
Dove fare street photography a Roma? Ovviamente al Gazometro!

5 – Giardino degli Aranci

Il nostro viaggio nei posti instagrammabili di Roma al contrario ritorna in centro.

Questa volta ti mostro la vista della città di cui subisco più il fascino, quella che si gode dal Giardino degli Aranci.

Ti consiglio di sederti su una panchina e… oziare un po’.

Osserva le persone che ti gireranno attorno.

Noterai anche alcuni sacerdoti perché il giardino si trova a fianco della Basilica di Santa Sabina. Probabilmente un musicista di jazz sarà la tua colonna sonora.

Il cinema ricorre anche qui, perché il belvedere porta il nome di uno degli attori più amati dai romani, Nino Manfredi.

All’ingresso, in Piazza Pietro d’Illiria, troverai la fontana con il bel mascherone in marmo, altro punto super instagrammabile e, a pochi metri, il famoso buco della serratura da cui ammirare Piazza San Pietro (armati di pazienza, perché qui c’è sempre una lunga fila, ma ti assicuro che vale la pena aspettare).

Tra i posti per fare shooting a Roma, il Giardino degli Aranci è senz’altro tra i più romantici.

Giardino degli Aranci Unadonnaalcontrario
La vista dal giardino degli Aranci

6 – Roseto Comunale

Se verrai a Roma in primavera, uno dei posti che ti consiglio assolutamente per le tue foto su Instagram è il Roseto Comunale, tra l’altro a poca distanza dal Giardino degli Aranci.

Risale al 1931 ed è famoso perché ospita delle rarissime specie botaniche e antiche del fiore più amato al mondo, la rosa.

Come ti accennavo, però, è aperto solo nel periodo della fioritura delle rose, perciò ti consiglio di tenere d’occhio le date di apertura sul sito ufficiale del comune di Roma.

Roseto comunale Roma Unadonnaalcontrario
Io al Roseto Comunale

7 – Casina delle Civette

La Casina delle Civette a Villa Torlonia ti trasporterà istantaneamente dalla città de La grande Bellezza ad un paesino svizzero.

Fu ideata nel 1840 e, da allora, è stata “rivisitata” parecchie volte fino ad assumere l’aspetto di un villaggio medioevale con logge, finestre in vetro colorato e torrette.

Si chiama così per via di due civette che ritroviamo nella vetrata dell’edificio.

Non c’è solo la Casina delle Civette a rendere Villa Torlonia tanto bella ed “insolita” rispetto al resto di Roma.

Villa Torlonia stessa, il tempio di Saturno, la serra Moresca sono davvero luoghi che ti riempiranno gli occhi e l’anima.

Anche qui ti consiglio di prevedere una visita “lenta”.

casina delle civette villa torlonia
La Casina delle Civette

8 – Vicoli di Via dei Coronari

Cosa fotografare a Roma se non i suoi vicoli più caratteristici?

Via dei Coronari è conosciuta come la via degli Antiquari per via dei negozi di antiquariato numerosissimi in tutta la via.

Io sono una che si perde letteralmente nelle vie dei centri storici, sia che si tratta di paesini sia che si tratta di grandi città.

Ma non c’è dubbio che, in questo mio ambìto sport, le stradine di Roma vincono il primo premio per abbondanza e per bellezza.

I miei must: Vicolo di San Simeone e Vicolo Domizio.

luoghi instagrammabili di Roma
Vicolo di San Simeone

9 – Ponte della Musica

Un altro quartiere, un altro luogo instagrammabile di Roma.

Da un lato il museo d’arte contemporanea MAXXI, dall’altro il Teatro Olimpico, il Ponte della Musica, dedicato ad Armando Trovajoli, è senz’altro un esempio virtuoso di architettura moderna.

Con la sua struttura in acciaio, cemento e legno è uno dei luoghi di Roma più frequentati dagli skaters e sede di alcune manifestazioni di artisti di strada.

È pedonale e le doghe in legno sul camminamento ti permettono di guardare in basso il Tevere.

Trovo che di notte, con le luci che lo illuminano, diventi davvero molto scenografico.

Ponte della musica Unadonnaalcontrario
Ponte della Musica

10 – Via Margutta

Sul posto instagrammabile al contrario numero 10 ero davvero in difficoltà, perché ne avrei ancora altri da menzionarti, ma ho pensato a quello del cuore e, quando si tratta di cuore, non posso non nominare Via Margutta perché anche se famosa, quindi sicuramente meno insolita dei precedenti, è ancora poco battuta.

Eh, già, si trova in centro, è parallela a Via del Babbuino, a due passi da Piazza del Popolo e da Trinità dei Monti, eppure ancora oggi ci si può passeggiare in assenza di folle.

È la via degli artisti, la via dei ristoranti storici, quella strada dal sapore naif dove amo camminare per sentire il lato più raffinato della città.

Posti instagrammabili di Roma Via Margutta
Via Margutta

Roma è nostra responsabilità

Insomma di certo non bastano due giorni per vedere Roma, forse non basta una vita intera. Io ci vivo da quindici anni eppure mi sento ancora alla scoperta.

Lo so che ultimamente non è “messa bene”, che è sporca e lasciata quasi marcire dalle autorità, ma io credo nel potere delle persone, credo che siamo noi che la viviamo e la visitiamo ad essere il vero motore del cambiamento.

Dipende da ognuna/o di noi.

Quindi godiamoci tutta questa “roba” e cerchiamo di diffondere la sua bellezza ovunque nel mondo.

E se vediamo qualcuno che butta una cicca per terra o anche altro, magari diciamoglielo che se la tenga e la butti in un cestino, oppure nella spazzatura di casa sua perché, se non lo facciamo, siamo responsabili di quell’incuria esattamente come chi questa città la governa male.

Grazie di cuore!

10 pensieri su “10 posti instagrammabili di Roma al contrario

  1. Molti dei posti che hai citato sono stati location di una vecchia fiction Rai (anni ’60) che io adoro. Ogni volta che passo di lì, quando sono a Roma, mi viene in mente la sigla.

  2. Sono andata a Roma diverse volte, nel corso degli anni, ma non conoscevo i posti fighissimi di cui hai scritto. Sono davvero instagrammabili! E devi sapere che il tuo canale Ig mi piace tantissimo, curato e naturale. Un abbraccio.

    1. Grazie, Sara. Apprezzo moltissimo le tue parole, soprattutto in questo periodo in cui, anche se cerchi di fare le cose per bene, su IG è tutto molto difficile.

    2. Sull’appello finale sottoscrivo ogni parola. Dei tuoi 10 luoghi instagrammabili mi fregio di avere sul mio feed Instagram il gazometro e il Giardino degli Aranci. E devo dire che hai ragione: non si smette mai di conoscere questa straordinaria città!

  3. Conoscevo solo il Giardino degli Aranci e via Margutta ma vedo che Roma ha molto più da offrire di quello che ci si aspetta dai classici percorsi turistici. E devo dire che la tua Roma al contrario, è ancora più bella di quella che conosciamo tutti!

    1. Ed io sono molto felice di averti fatto conoscere una Roma inedita, lontana dai circuiti che tutti conoscono e che meritano ugualmente, ma non solo 🙂

  4. wow devo ammettere che pur essendo stata a Roma diverse volte ne conosco solo la parte più turistica! La prossima volta cercherò di percorrere qualcuno di questi posti, quindi grazie!
    xx Dasynka

    1. Figurati! Mi fa piacere raccontare qualcosa in più di una città che, a volte, sembra scontata e non lo è per niente 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.