Articolo cosa fare a Roma gratis unadonnaalcontrario

Roma gratis: 10 cose da fare e da vedere

Ebbene sì, quando si viaggia bisogna anche tener d’occhio il portafoglio e Roma, come tutte le grandi capitali europee, può diventare molto dispendiosa.

Ma vi assicuro che la nostra capitale ha così tante cose da offrire che si può benissimo visitare senza spendere un patrimonio.

Sicuramente il fatto che ci vivo da 16 anni mi ha permesso di scoprire molti dei suoi lati nascosti, perciò oggi ho deciso di farli conoscere anche a voi e raccontarvi cosa vedere a Roma gratis.

Cosa vedere a Roma fuori dagli schemi tradizionali

Vi sembrerà strano ma visitare Roma gratis è assolutamente fattibile.

Basta solo sentire il suo nome, con quella “R” che solo i romani sanno pronunciare, e subito vengono in mente il Colosseo, i Musei Vaticani, la Basilica di San Pietro ma Roma è anche molto altro. Io stessa ogni giorno ne scopro un pezzettino in più e questa continua scoperta alimenta il mio entusiasmo.

Fori imperiali Roma gratis
Fori imperiali tra le cose da vedere a Roma gratis

10 cose da vedere e fare gratis a Roma

Per dimostrarvi che quello che dico è vero, ho pensato di proporvi qualche idea su cosa visitare a Roma senza spendere neanche un centesimo. Si parte!

1 – Roma gratis: un museo a cielo aperto

Se vi state domandando cosa fare in centro a Roma gratis, sapete cosa vi risponderò?

Tantissime cose!

Roma è senza dubbio un museo a cielo aperto. Vi basterà passeggiare lungo i Fori Imperiali, sospirare davanti all’immensità del Colosseo, visitare il Pantheon facendovi inondare dalla luce della sua cupola aperta.

E che dire delle stradine di Trastevere e di Testaccio, due quartieri popolari che raccontano tanto dello spirito che anima la capitale? Uno dei miei sport preferiti è proprio quello di passeggiare senza meta tra le vie di questi rioni scattando foto per il mio Instagram. Mi raccomando, non fermatevi alle vie più famose: addentratevi tra quelle meno battute e, non preoccupatevi anche se doveste perdervi, c’è sempre un passante a cui potrete chiedere aiuto.

Trastevere Roma gratis
Che si può fare a Roma senza soldi? Passeggiare per Trastevere.

2 – Roma dall’alto: terrazze e panorami

Non c’è dubbio: vedere Roma dall’alto è un tuffo al cuore, un’emozione che non si può descrivere.

Avete presente la canzone di Max Pezzali “In questa città”?

Dice così:

In questa città

C’è qualcosa che non ti fa mai sentire solo

Anche quando vorrei dare un calcio a tutto, sa

Farsi bella e presentarsi col vestito buono

E sussurrarmi nell’orecchio che si aggiusterà

Sennò anche sticazzi

Che se non passerà

Tu vieni su al Gianicolo a guardare la città”.

Provate ad andare al Gianicolo al tramonto e ai vostri occhi si presenterà una Roma che indossa il suo colore perfetto: l’arancio.

Un luogo super romantico se siete a Roma in coppia ma anche un luogo in cui ripassare i più importanti luoghi di interesse della capitale.

E non c’è solo il Gianicolo per ammirare Roma dall’alto. Dalla terrazza del Campidoglio potete vedere i Fori Imperiali in tutta la loro maestosità. Vi sembrerà di catapultarvi indietro di 2000 anni e osservare i nostri antenati parlare latino passeggiando proprio sotto i vostri occhi.

E poi c’è il Pincio. Da lì potrete osservare tutta Piazza del Popolo, dopo una passeggiata nel giardino di Villa Borghese. Vi consiglio di non perdervi l’Orologio ad Acqua. Risale al 1800 e ancora oggi potrete vedere il suo meccanismo funzionare grazie all’azione della fontana.

Se ancora non siete soddisfatte/i, fate un salto al giardino degli Aranci, vicino al Circo Massimo, uno dei luoghi di Roma che amo di più e con una vista molto singolare del Cupolone e della Macchina da Scrivere (= l’Altare della Patria).

3 – Scoprire l’arte a Roma gratis

Per vedere i capolavori dell’arte a Roma non sempre è necessaria una visita al museo. Roma nasconde opere d’arte importantissime anche in luoghi visitabili gratuitamente.

Per esempio se amate Caravaggio (ma chi è che non ama Caravaggio?), troverete i suoi quadri nella Chiesa di Sant’Agostino, di Santa Maria del Popolo e di San Luigi dei Francesi.

E vogliamo parlare del maestro, Michelangelo? C’è la famosa Pietà nella Basilica di San Pietro ma anche il Mosè custodito nella Chiesa di San Pietro in Vincoli.

Aspettate, mica è finita qua. Un altro nome a caso? Bernini of course. Qui si spazia in lungo e in largo, dalla Fontana dei Quattro fiumi a Piazza Navona, dalla Barcaccia di Trinità dei Monti fino alla meno conosciuta Estasi di Santa Teresa d’Avila nella Chiesa di Santa Maria della Vittoria.

E se vi piacciono i cimiteri monumentali, io ne ho una passione, vi consiglio di visitare il Verano e il Cimitero Acattolico.

4 – Il quartiere Coppedè

Ci spostiamo in una zona un po’ meno centrale ma che vi consiglio assolutamente di vedere per scoprire anche un lato meno conosciuto di Roma. Se amate i luoghi fiabeschi, amerete senz’altro il quartiere Coppedè con il suo stile misto rococò e gotico. Partite da Via Tagliamento con l’arco famoso anche per il grande lampadario in ferro battuto, e proseguite poi tra i villini delle fate (in via Aterno 4, piazza Mincio 3, via Brenta 7/11) e la splendida Fontana delle Rane. Il consiglio che vi do è di non guardare troppo l’orologio né il telefono ma di andare alla scoperta di tutti i dettagli, tra figure bizzarre e personaggi mitologici.

Ci sono anche delle piccole curiosità legate al mondo del cinema nel quartiere Coppedè: diversi infatti sono i registi che lo hanno scelto come location dei loro film, da Dario Argento a Francesco Barilli, da Carlo Vanzina a Richard Donner.

Villa Pamphili giardino unadonnaalcontrario
Weekend a Roma cosa vedere? Il parco di Villa Pamphili

5 – Cosa fare a Roma gratis con i bambini

Se c’è una cosa da fare a Roma con i bambini è senz’altro visitare i suoi parchi che, credetemi, sono immensi e, tra l’altro, essendo quasi tutti parchi delle più importanti ville romane, potrete ammirare anche sculture e monumenti, non meno belli di quelli di cui abbiamo parlato in precedenza.

Io ve ne consiglio ben cinque.

Il Parco di Villa Borghese dove potrete noleggiare un risciò per tutta la famiglia o fare un giro in barca al laghetto.

Villa Pamphili, quello che frequento di più perché più vicino a casa mia, con la Villa vecchia, il lago del Belvedere, la Cappella Doria Pamphili, il Giardino del teatro.

Non meno bella è Villa Ada. Mia figlia la adora perché c’è quella che lei chiama Nonna Salice. Se avete visto il cartone Disney “Pocahontas”, capirete subito di cosa sto parlando. Si tratta di un maestoso salice piangente sotto il quale stendersi e godersi un po’ d’ombra, soprattutto se state visitando Roma in estate, e che lei ama abbracciare quando siamo lì.

Se volete un assaggio della campagna romana ci sono anche il Parco della Caffarella e il Parco degli Acquedotti. Anche qui non mancano resti di Roma Antica, come i due archi dell’acquedotto che un tempo forniva l’acqua di Roma.

6 – Il Ghetto ebraico

Il secondo più antico del mondo dopo quello di Venezia, il ghetto ebraico di Roma è uno di quei quartieri che va sorseggiato lentamente e, aggiungerei, rispettosamente, visto che in passato è stato testimone di cose di cui la nostra umanità non dovrebbe andar fiera.

Date uno sguardo al Teatro Marcello, osservate i muraglioni che un tempo arginavano le piene del Tevere, immaginate un set cinematografico di fine anni ’50 con un grande Aldo Fabrizi, assaggiate le specialità ebraiche in uno dei ristoranti del ghetto e concludete il vostro giro sull’Isola Tiberina oltre il fiume di Roma.

7 – Visitare i musei gratis

Se dovessimo visitare tutti i musei di Roma, la faccenda diventerebbe parecchio costosa ma la prima Domenica di ogni mese è possibile entrare nei musei romani gratis. Certo, la fila all’ingresso è più lunga che in altri giorni ma, se avete voglia di risparmiare qualche soldino e vedere comunque la vostra opera d’arte preferita, è un’ottima opzione. Vi lascio il link al mio articolo sui 10 musei di Roma da non perdere, così da poter scegliere quelli da inserire nel vostro itinerario romano.

Vi ricordo che se volete visitare i Musei Vaticani, il giorno in cui è possibile farlo gratis è, in questo caso, l’ultima domenica del mese.

8 – Le piazze di Roma

Fare un giro tra le più belle piazze romane non costa nulla, se non un buon paio di scarpe comode. Ho già accennato a Piazza Navona e Fontana di Trevi, ma di piazze superbe a Roma ce ne sono davvero innumerevoli: la mitica Piazza di Spagna, Piazza del Popolo dove in estate è possibile assistere ad alcuni concerti gratuiti, ma ci sono anche Piazza Trilussa e Piazza Santa Maria in Trastevere. A proposito se siete lì, vi consiglio di fare un salto anche nella Chiesa di Santa Maria in Trastevere: un vero spettacolo per gli occhi!

Piazza Navona unadonnaalcontrario
Pomeriggio a Roma in Piazza Navona

9 – Un giro al mercato

Volete mica perdervi la possibilità di ascoltare i romani e il loro modo irriverente di parlare dal vivo? L’occasione migliore per farlo è un giro al mercato di Porta Portese. Mi raccomando, andateci presto se volete fare un po’ di affari. Il mercato apre la domenica mattina alle 6 e chiude alle 14.

10 – Tour fotografico di Roma

Se siete amanti di Instagram o semplicemente appassionati di fotografia vi consiglio due tour da fare a Roma per riempire la vostra reflex o il cellulare di foto made in Rome. Vi lascio i link ai miei articoli sui luoghi della street art di Roma e sui 10 posti instagrammabili di Roma al contrario, luoghi meno famosi che daranno molta soddisfazione alla fotografa e al fotografo che è in voi.

Ultima modifica by unadonnaalcontrario

4 pensieri su “Roma gratis: 10 cose da fare e da vedere

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.