immagine in evidenza articolo moodboard unadonnaalcontrario

Moodboard di ispirazione: cos’è e come crearla

I primi giorni di gennaio ho parlato di moodboard nelle mie IG stories.

Ed è stato talmente incredibile l’interesse che ne è venuto fuori, che mi son chiesta: ma perché non hai mai scritto un articolo sulle moodboards?

Perciò eccomi qui a farlo!

Cos’è una moodboard e perché crearne una?

Moodboard letteralmente vuol dire “tavola dell’umore”.

Ho conosciuto questo strumento incredibile quando studiavo in Accademia. Le usavo per creare le mie collezioni di moda e ho continuato ad usarle anche quando ho iniziato a lavorare come stylist e costumista.

Oggi le uso non solo per la mia vita personale ma anche per le/i mie/i clienti di Luce, la mia consulenza di Brand Identity & Digital Strategy.

C’è stato un momento nella mia vita in cui mi è balenata alla mente una strana idea: perché non provare ad usare la moodboard per i miei obiettivi personali?

E lì la mia vita ha fatto un salto incredibile.

Adesso ti racconto perché.

Inspiration board: il potere delle immagini

Per moltissimi anni, a gennaio, scrivevo gli obiettivi dell’anno. Da persona super organizzata e con la disciplina nel sangue, scrivere nero su bianco gli scopi da raggiungere nel nuovo anno era per me una tendenza direi naturale.

Poi si evolve e si cambia. Per fortuna!

Nella mia crescita personale ho sperimentato altre parti di me, più intuitive, più… non so come dire… “mistiche”.

E una delle cose che ho imparato nel cambiamento è che le immagini hanno una potenza maggiore delle parole.

Così un bel giorno mi sono messa seduta, ho acceso una candela, messo su una musica rilassante, ho iniziato a sfogliare vecchie riviste e a strappare le immagini che mi “prendevano” di più. E ho creato la mia prima moodboard personale.

come creare una moodboard unadonnaalcontrario
Una delle moodboard che ho mostrato nelle mie Ig stories

Come creare una moodboard o un’inspiration board

Il segreto infatti per creare una moodboard personale è non lasciare entrare troppo la mente in quel tuo spazio.

Scegli le immagini in base al sentimento che provi, al fatto che ti colpiscano immediatamente, che richiamino qualcosa dentro di te. Qualcosa di piacevole, di ispirazione, di gioia, qualcosa che forse fino ad allora non sapevi nemmeno ti sarebbe piaciuto.

Puoi inserire un’immagine della casa che vorresti avere o di un luogo che vorresti visitare, l’immagine di un film o di un articolo di giornale che parla di qualcosa che ti appartiene o che vorresti ti appartenesse. Un’immagine di come ti vedi nel futuro, alla fine di questo anno o tra 5 anni.

Non porti limiti. Tutto va bene se lo scegli tu.


Ci sono due metodi per creare una moodboard: uno fisico e uno digitale.


Creare una moodboard fisica

Io consiglio sempre di creare una moodboard cartacea che poi potrai appendere in un luogo speciale della tua casa, davanti alla scrivania o in camera da letto, per esempio.

Osservandola ogni giorno, rievocherà nella tua mente quelle sensazioni e diventerà una guida per tutto il tuo anno.

Per creare una moodboard fisica, come ti accennavo prima, ritaglia delle pagine di vecchie o nuove riviste, oppure fai una ricerca su zio Google e poi stampa le immagini.

Puoi scegliere anche delle parole, magari una parola che ti evoca un sentimento o che rispecchia qualcosa di te. Ma non esagerare con le parole: io ne scelgo al massimo una per moodboard.

In questa prima fase non pensare a quante immagini, a cosa, etc. Lascia da parte la testa. Questa è la regola principale.

Una volta che avrai raccolto le immagini, spargile sul pavimento in modo da poterle vedere tutte insieme e, sempre senza pensare troppo, fai una scelta.

Prendi le 10/20 immagini che ti catturano di più.

A questo punto procurati un bel cartellone grande, forbici e colla e crea la tua moodboard ancora una volta d’istinto. Metti insieme le immagini in un collage che viene dal tuo cuore. Una volta incollate le immagini, è arrivato il momento di appenderla nel tuo spazio sacro.

Creare una moodboard digitale

Per creare una moodboard digitale ti consiglio di usare Pinterest, uno dei social che amo di più.

Pinterest è una vera galleria di immagini, tra l’altro davvero belle dal punto di vista estetico, e nel tuo profilo puoi crearti delle boards, appunto, per argomento o ispirazione. Io ne ho una in cui raccolgo le immagini della home che subito mi catturano.

Nelle foto che vedi qui sotto, ci sono due parti della mia inspiration board di Pinterest.

Puoi anche unire le immagini raccolte su Pinterest, insieme a quelle prese su Google e creare con Canva o con Photoshop la tua personale digital inspiration board.

Canva è davvero semplice da usare e ha sia una versione free sia una a pagamento.

Photoshop è uno strumento più avanzato che, se usato bene, dà molte soddisfazioni.

Pinterest moodboard
Pinterest inspiration board
Alcune immagini dalla mia board “Ispirazioni” di Pinterest

Creare una moodboard per il tuo business

Come ti dicevo prima, io ho iniziato ad usare le moodboards nel mio lavoro nella moda.

Le moodboard nel business si usano prevalentemente nelle arti grafiche, nell’arredamento, nel design perché spesso riescono a mostrare meglio dei concetti e condividerli con il cliente in modo più immediato. Se lavori in questi campi, probabilmente le usi già. Il mio parere è che si possono usare in ogni campo.

Ti faccio un esempio: quando lavoro alle mie consulenze, o anche quando creo contenuti per un brand, realizzo delle moodboard che mi aiutano a focalizzare l’idea e a comunicarla al meglio al/alla cliente.

Unisco immagini a materiali, a tessuti, a cartelle colori, a linee geometriche.

Non devono essere necessariamente oggetti o immagini relative al business di cui si occupa il mio/la mia cliente. A volte sono immagini che creano un contatto mentale tra me e quel brand, che mi aiutano a sviluppare meglio il progetto che ho nella testa e a trasmetterlo a chi in quella testa non c’è.

Se lavori con un team, la moodboard ti permette inoltre di condividere con la tua squadra la tua idea.

La moodboard diventa l’atmosfera del progetto, un racconto in immagini del brand, con i suoi colori e valori.

Un modo perfetto anche per creare loghi e rinnovare l’immagine aziendale.

Fai funzionare la tua inspiration board

Usa la tua moodboard per ispirarti ogni giorno, per ricollegarti alla parte più profonda di te.

Ascolta le sensazioni che ti procura e, sia che si tratti di una moodboard personale, sia che si tratti di una business board, agisci.

Fai delle azioni che vanno nella direzione di quelle immagini.

Ti faccio un esempio: in una delle moodboard che vedi in questo articolo, c’è un’immagine di New York. Quell’anno fu il primo anno che andai a New York e poi sono tornata altre 3 volte.

Così come per i cavalli. L’anno in cui incollai l’immagine dei cavalli sulla mia moodboard, iniziai i percorsi di Monty Roberts che hanno completamente cambiato la mia vita.

Adesso tocca a te.

Crea, ispirati e poi fai i passi che ritieni opportuni per realizzare i tuoi desideri.

Io ti aspetto nei commenti se hai dubbi, domande o, ancora meglio, se vuoi condividere con me la tua moodboard. Sono super curiosa!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.