DIO SALVI L’ARTE… e chi ci aiuta ad amarla

DIO SALVI L’ARTE… e chi ci aiuta ad amarla

La mia padrona di casa a Melbourne era una ragazza meravigliosa, colta, giovane e bella e, pur abitando a Melbourne da tutta la vita, non aveva mai visto i Dodici Apostoli, ad appena un’ora e mezza di strada da casa sua.

Io venivo dall’altra parte del mondo, quasi appositamente per vedere con i miei occhi uno spettacolo della natura che è stato probabilmente IL POSTO del nostro Giro del Mondo.

Ma a quanto pare questa è un’usanza tipica dell’essere umano: cerchiamo spesso quello che è lontano da noi, senza prima godere totalmente delle meraviglie che abbiamo vicino.

Vivo a Roma da quattordici anni, amo questa città nonostante sia martoriata, sporcata, violata prevalentemente da noi che ci viviamo. E so per certo che visitare ogni suo angolo è forse impossibile in una vita sola.

alt= Arte 7
Sala Rotonda**

Ma i MUSEI VATICANI, per quelli non c’è scusa.

Per quelli la gente fa un viaggio dall’altra parte del mondo, pur di vedere una volta nella vita TANTA BELLEZZA.

Ebbene sì, io non li avevo mai visitati.

Siete autorizzate/i a darmi addosso 🙂

Quella fila chilometrica che gira l’angolo e proviene da Piazza Risorgimento, mi ha sempre fatto una gran paura.

Me lo dicevo, ogni volta che guardavo quella fila: “Pensa quante persone fanno un lungo viaggio e poi con pazienza aspettano, anche per ore, pur di entrare là dentro, pur di vedere almeno una volta nella vita la CAPPELLA SISTINA”.

 

UN’ESPERIENZA ROMANA

alt= Arte 2
L’ingresso dei musei vaticani**

Lunedì, spinta da due fattori importantissimi 😉 , cielo grigio e un invito di MUSEMENT a sperimentare un’esperienza romana, ho deciso che era proprio arrivato il momento.

Ho scelto subito l’esperienza dei MUSEI VATICANI con il biglietto Salta La Fila (vuoi mettere?!) e alle 14 ero già dentro i Musei.

Beh, è difficile spiegare le emozioni provate.

In un attimo ti sembra di essere in una macchina del tempo.

Da statue provenienti dall’Antica Grecia a ritrovamenti di mosaici romani.

Da affreschi che sembrano scolpiti e non dipinti a stanze papali che chissà quanti segreti nascondono. E poi c’è il Rinascimento, c’è quella mano, quella di Raffaello, dei suoi colori, della sua pittura rivoluzionaria.

alt= Arte 3
La stanza della Segnatura – opera di Raffaello**

E soprattutto c’è il RE, c’è colui che ha cambiato le forme dell’arte.

L’uomo burbero, suscettibile, l’uomo che ha trascorso ben nove anni della sua vita chiuso nella Cappella Sistina (quattro anni per la volta e cinque per la parete sopra l’altare).

Sto ovviamente parlando di MICHELANGELO.

Ci sono i suoi studi di anatomia, i suoi pensieri poco ortodossi, le sue provocazioni.

C’è la sua gioia e il suo malessere, anche quello fisico.

Pensate cosa deve essere stato dipingere un affresco su un soffitto di ben 41 metri, considerando che non si fidava di nessun altro se non delle sue mani.

E faceva bene!

alt= Arte 6
Galleria delle Carte Geografiche**

Pensate cosa avrebbe provato se avesse saputo che, dopo la sua morte, i suoi corpi, totalmente nudi del Giudizio universale sarebbero stati ricoperti di vesti, drappi, figure altre perché considerati “poco opportuni”.

Io ho provato ad immaginarmi quelle figure nude e, sebbene qualche posizione sembri alludere a qualcosa di sessuale, provocatorio oppure no (questo purtroppo il Sig. Buonarroti non potrà confermarcelo), avrei lasciato tutto così come il RE l’aveva creato.

Ma la nostra storia è ricca di personaggi che in nome del loro potere fanno tanti danni, soprattutto alle opere d’arte!

DOPO I MUSEI, LA BASILICA DI SAN PIETRO

alt= Arte 5
Particolare della facciata esterna della Basilica di San Pietro**

Vi dico solo un paio di curiosità che non avevo mai notato prima (non era la mia prima volta in Basilica).

1 – È alta come un palazzo di quindici piani ma quando sei dentro, non lo percepisci. Ogni statua è alta più di cinque metri. Le lettere che compongono le iscrizioni sono alte due metri. Questo solo per far capire il lungo lavoro di proporzioni e prospettiva che c’è stato dietro.

Del resto il RE non la vide mai finita.

Dentro la Basilica ci sono le mani di moti altri artisti che hanno reso il nostro Rinascimento così grandioso in tutto il mondo.

2 – È la Basilica più lunga al mondo e sul pavimento, nella navata centrale, ci sono scritte le lunghezze di tutte le più grandi e importanti cattedrali al mondo. Così, solo per ricordare che: siete belle e fighe, ma San Pietro è DE PIÙ 🙂

 

CHE LA BELLEZZA DELL’ARTE CI CONTAGI

alt= Arte 4
Il Cortile della Pigna**

E poi si esce da lì: la protesta contro Erdogan è appena terminata, si riprende un autobus con le cicche sui sedili, si ritorna ad una quotidianità che di quella grandezza ha ben poco.

Eppure la speranza che TANTA BELLEZZA ci contagi una/o alla volta, rimane ferma nel mio cuore.

È questo il mio intento raccontandovi l’Italia Che Mi Piace.

Dalla Puglia all’Umbria, oggi in Vaticano, il mio viaggio continua.

Quale sarà la prossima tappa?

alt= Arte 8
I Mosaici sui pavimenti provengono quasi tutti da Ostia**

Per avere informazioni sul tour sui MUSEI VATICANI e CAPPELLA SISTINA, CLICCATE QUI

Se invece volete fare un salto nella Roma Antica e visitare il COLOSSEO, CLICCATE QUI

Per tutte le altre città, basta mettere il nome della vostra città sul riquadrino della ricerca sulla Home Page di MUSEMENT.

BUONE ESPERIENZE!

 

 

P.S. Per chi si chiedesse come mai non ho postato nessuna foto della CAPPELLA SISTINA, dovete sapere che dentro la Cappella è vietato parlare e fare foto per evitare che le vibrazioni causate possano in qualche modo rovinare gli affreschi. Ed io credo nel sano rispetto delle regole e della buona educazione. Quindi potete solo fare una cosa: andare a vederla voi stesse/i 🙂

*sponsored

** tutte le foto sono protette da copyright

29 thoughts on “DIO SALVI L’ARTE… e chi ci aiuta ad amarla

  1. Mi sono tornate in mente tutte quelle volte in cui, chiacchierando soprattutto con persone estere, mi hanno raccontato di quanto sia bella Roma, me l’hanno fatta amare e sognare ed io che sono Italiana non ci sono mai stata…è vergognoso davvero! 😀 Ogni volta mi ripeto “ok devo andarci” e leggendo questo tuo articolo ho capito ancora di più che devo organizzarmi a breve per visitarla, perchè più lo leggevo e più mi sentivo in colpa con me stessa.
    Però è sempre così, tendiamo a sottovalutare ciò che abbiamo vicino e ricercare sempre le cose più lontane. Quando invece basta guardarsi attorno e scoprire un mondo bellissimo dove viviamo.

    Complimenti per l’articolo!

    1. Ti capisco perfettamente. Io sono una che ama prendere l’aereo ma poi mi rendo conto di perdermi delle bellezze incredibili a pochi km da casa

  2. L’ Italia è ricca d’ arte. Penso che sia la capitale del mondo quando si parla di arte e non è un caso che ogni anno innumerevoli turisti vengono da tutto il mondo proprio per ammirare il genio dei nostri artisti.

    1. Non so se sia il meglio perché Roma offre davvero tante belle ispirazioni ma certamente i Musei Vaticani sono ricchi di Immensa Bellezza

  3. Mi sono regalata un viaggio a Roma per i miei 30 anni visto che non c’ero ancora stata e ovviamente ho subito prenotato anche l’entrata per i musei vaticani. Come hai detto anche tu è come entrare in un altro mondo (o diversi altri mondi). Che spettacolo!

    1. Credimi, io ci vivo e ci ho messo 14 anni, quindi ti capisco benissimo però, adesso che ci sono stata, mi rendo conto di essermi persa tantissimo

    1. Ho avuto la stessa sensazione. Hai trovato proprio le parole giuste. La maestosità di Michelangelo che pervade i corpi di chi guarda

  4. Ecco! Ho vissuto 13 anni a Roma e non ho mai visitato i Musei Vaticani! A differenza tua mi sono dovuta trasferire altrove prima di poterci andare! Mi “rimprovero” ogni giorno per questo. Ma per fortuna Mamma Roma é sempre lì 🙂 Giuro che appena tornerò mi dedicheró a questa visita! grazie per i preziosissimi consigli 🙂

    1. Pensa che io ci ho messo 14 anni. A volte mi sento proprio stupida perché ce li avevo a pochi km da casa e non c’ero mai stata. Comunque ti assicuro che ne vale la pena

  5. Mi è piaciuto molto questo tuo articolo! Mi hai fatto rivivere per un momento le stesse sensazioni che ho provato anni fa visitando Roma … Non vedo l’ora di tornarci ogni volta non basta mai, è piena di segreti

  6. Mi sta piacendo davvero tanto seguirti in questo viaggio alla scoperte delle bellezze Italiane! E’ proprio vero che spesso andiamo lontano senza prima vedere ciò che abbiamo a due passi. Dovrò al più presto organizzare un week-end romano per visitare (anche io per la prima volta, aiuto!) i Musei Vaticani!

    1. Devi assolutamente farlo. Io continuavo a girarmi a destra e a sinistra, in alto e in basso. C’era troppa roba da vedere 😀

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.