La mia estate con VENDULA LONDON

La mia estate con VENDULA LONDON

Che voglia di estate! Lo so, È GIÀ ESTATE, ma viversela in città col caldo afoso, in casa, senza aria condizionata, davanti ad un computer, non è esattamente la mia idea d’estate. Certo, non posso pretendere di tornare ai bei vecchi tempi del liceo quando estate voleva dire solo mare, feste, falò ma, accontentatemi, l’estate è sinonimo di vacanza. Che poi oramai le feste sono quelle a cui accompagni la figlia e tu aspetti nei dintorni, ehehe! Se però i…

Read More Read More

VIAGGIARE CON I BAMBINI SI PUÒ… ECCOME!

VIAGGIARE CON I BAMBINI SI PUÒ… ECCOME!

In collaborazione con Intermundial   Cosa c’entrerà mai questa foto in copertina con l’argomento trattato? C’entra, eccome, perché questa foto l’ho scattata seduta su una panchina del Rushcutters Bay Park a Sydney, mentre mia figlia mi pettinava i capelli ed insieme osservavamo la baia, le barche e l’Harbour Bridge in lontananza. È uno dei ricordi più intensi che ho del nostro giro del mondo. Forse per voi non stavamo facendo niente di speciale. Non eravamo davanti ai canguri o davanti…

Read More Read More

Nella terra di Archimede

Nella terra di Archimede

Siracusa non potrà mai essere un itinerario. Non per me. Perché Siracusa è casa, è il luogo da cui vengo e a cui ritorno. È dove rivedo i miei amici di sempre, quelli del solito bar, degli anni del liceo. È dove vive il migliore dei miei amici, che è un po’ orso come me ma che, quando torno, si precipita anche se si tratta di tarda sera e il giorno dopo deve lavorare. Siracusa è la Sicilia da cui…

Read More Read More

L’INCREDIBILE OCCASIONE DI… SBAGLIARE

L’INCREDIBILE OCCASIONE DI… SBAGLIARE

Non mi è stato mai concesso di sbagliare. Prima dalla vita, dalle circostanze in cui ero nata. C’era già troppo di sbagliato, troppa gente che sbagliava. Io non potevo. Poi da me stessa. Avevo imparato così. Dovevo essere perfetta, tranquilla, non dare problemi. E non che servisse a vivere bene, anzi. Essere perfetta ti fa sembrare estremamente inadeguata. Perché non si può essere perfette. A volerlo essere troppo, da qualche parte “sbordi”. Fai gaffes, lasci che non ci sia filtro…

Read More Read More

ALBEROBELLO, CON STILE E FANTASIA

ALBEROBELLO, CON STILE E FANTASIA

Ricordi di un adesivo sul finestrino posteriore della roulotte, quando da bambina mio padre, per me una specie di dio, mi portava ad esplorare l’Italia. Nel tempo si è ingiallito, poi scollato, poi perso. Non il ricordo però. Non tornavo ad Alberobello da allora. E di tempo, credetemi, ne è passato parecchio. È stato come passeggiare tra passato e passato. Passato antico, mitologico, in alcuni casi pagàno… passato più recente, di campeggi, di fine anni ’80, di vita spensierata. Amo…

Read More Read More