PICCOLI TRUCCHI ALCONTRARIO DA UNA “NON” FOTOGRAFA

PICCOLI TRUCCHI ALCONTRARIO DA UNA “NON” FOTOGRAFA

Lo dico sempre: non sono una fotografa ma…

… ho avuto l’immensa fortuna di vedere all’opera grandi fotografi.

Eh, sì, quando ero una pischella (anni or sono ormai), ho lavorato con le più brave stylist della moda milanese, prima che io stessa facessi quel lavoro.

Ed essendo loro MOLTO brave, ho varcato set di grande livello sia nella pubblicità sia nella moda.

Uno tra tutti, il mitico MARCO GLAVIANO. Basta che digitiate il suo nome su zio Google per capire quanto le sue foto siano state iconiche degli anni ’80/’90.

Proprio nel suo studio ho assistito al passaggio dall’analogico al digitale.

Eh, sì! Ho vissuto quel periodo magico in cui i fotografi usavano una polaroid (professionale) per fare i provini e poi scattavano, senza sapere davvero come sarebbero venuti quegli scatti diventati poi famosi nelle più importanti riviste di moda.

Ero giovane, piena d’entusiasmo e soprattutto ammiravo con gli occhi a cuore dei grandi maestri.

Oggi fotografo anch’io, grazie all’incontro con Instagram che per me è stato un colpo di fulmine, lo sapete bene.

Non mi considero e, credo, non mi considererò mai una fotografa perché il mestiere del fotografo è fatto di esperienza, di studio, di talento, una maestria che non si acquisisce dall’oggi al domani, ma ho imparato nel tempo a migliorare la qualità dei miei scatti.

Come?

Innanzitutto vi svelo…

 

QUALCHE TRUCCO ALCONTRARIO PER LE VOSTRE FOTO

Alt= Lumix 1
Un tramonto che non dimenticherò… by Lumix TZ90

 

SVEGLIATEVI PRESTO:

Le foto all’alba hanno una luce che non troverete in nessun altro momento del giorno.

Se poi siete pigre, come del resto lo sono io, concentratevi sulla luce del tramonto 😉

 

RADDRIZZATE LE FOTO:

Non c’è niente di più brutto che vedere una foto storta a meno che, dietro, non ci sia uno studio artistico ben preciso ma direi che non è il mio caso. Basta che lo facciate avendo come riferimento l’orizzonte. Di solito è dritto 😀

 

MANO FERMA:

Cercate di tenere il polso fermo mentre scattate. Le foto sfocate sono terribili. Potete aiutarvi tenendo la macchina o lo smartphone con le due mani. Inoltre utilizzate l’autofocus che vi aiuta a mettere a fuoco il soggetto da fotografare. Il risultato cambia eccome!

LA MIA ESPERIENZA CON LE LUMIX

Alt= Lumix 2
In fondo al mar con la LUMIX FT30

Quest’estate ho avuto la possibilità di provare due camere LUMIX di Panasonic, la FT30 e la TZ90, due macchine molto diverse tra loro con cui ho potuto sperimentare alcune tipologie di foto che non avevo mai fatto.

Parto con la LUMIX FT30 perché è una tascabile, davvero piccola e leggera, circa 10 cm X 6 cm, con un peso di 125g, che mi ha permesso di fare delle foto in subacquea. La LUMIX FT30, infatti, è impermeabile e si può portare fino a 8 mt di profondità. Il menu è molto semplice ed intuitivo e ha la possibilità di girare anche dei video.

 

Unico neo: non ha il WIFI.

Tutte le specifiche tecniche e le info sulla LUMIX FT30 le trovate a QUESTO LINK.

 

 

La LUMIX TZ90 è sicuramente la macchina con cui ho da subito avuto familiarità. È una compatta con un prezzo davvero competitivo. Ha uno zoom 30X che mi ha regalato grandissime soddisfazioni, assolutamente difficile da trovare in camere compatte. Ha la funzione 4K selfie con il monitor che si inclina di 180°, utilissimo tra l’altro per i Vlog.

Per me è stato utile anche per le foto onthetable.

Prezzo: EUR 334,59
Da: EUR 399,99

L’obiettivo LEICA è una vera garanzia. In questo caso il WIFI c’è ed è semplicissimo da usare per connettersi con i vostri smartphone e/o tablet.

Per il resto delle specifiche tecniche, vi lascio QUESTO LINK.

 

 

Adesso tocca a voi raccontarmi le vostre esperienze fotografiche, con smartphone o camera e magari rivelarmi i vostri trucchetti per delle foto meravigliose.

ENJOY!

 

NB. Panasonic Italia mi ha gentilmente fornito le Lumix in modo che io le provassi per un periodo di tempo determinato e potessi parlare della mia esperienza con voi.

10 thoughts on “PICCOLI TRUCCHI ALCONTRARIO DA UNA “NON” FOTOGRAFA

  1. In viaggio foto assolutamente all’alba e al tramonto. Sono i momenti in cui la luce è magica. Alla fine io viaggio sempre con Nikon e iPhone ma alla fine mi sembra quasi di fare più foto con l’iPhone che con la Nikon: o meglio il “problema” della Nikon è che poi devo lavorare i RAW mentre con l’iPhone la foto è già bella pronta e anche già postata sui vari social mentre i RAW sono ancora nelle schede di memoria da scaricare…

    1. La fortuna di avere il wifi in una fotocamera è proprio questa. Scarichi velocemente sul cell e poi posti. Comunque capisco che, a volte, con il telefono si fa prima 😉

  2. Io suggerirei la regola dei 2/3…sulle foto storte, sono d’accordo. Sullo sfocato anche, però il mio obiettivo sarebbe riuscire a fare lo sfocato “cercato”, così come il “mosso artistico”…insomma, non sbagliare la foto ma ottenere l’effetto che volgio io, che a volte passa per lo sfocare alcuni particolari o “muovere” i contorni….non so se mi spiego. Tra quelle suggerite, mi piacerebbe la Leica, però per una compatta costa parecchio.

    1. Sulla regola dei 2/3 hai perfettamente ragione. Io qualche volta ho fatto delle foto con l’effetto sfocato appositamente ma dipende un po’ che cosa voi ottenere 🙂 Sulla Lumix ti confesso che io ho visto prezzi molto più alti al pari di caratteristiche tecniche simili. In ogni caso ognuno deve scegliere in base alle proprie esigenze e dopo aver valutato varie proposte 🙂

  3. Sicuramente sono meno esperta, ma approvo in toto i tuoi consigli che sono la base per fare la differenza! Non conosco il mondo compatte, uso solo reflex, però mi intriga molto la lumix che fa foto subacquee!!

    1. Sono poco esperta anche io. Devo dire che oltre la Reflex che però è molto pesante, una macchinetta compatta con ottime prestazioni è molto utile da portare sempre dietro

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.